skip to Main Content

Il progetto

La mente:

Alessandro Giraudo

Alessandro Giraudo ha 30 anni e vive a Cuneo. 
Nell’estate 2016, prima di recarsi dal suo medico di base, ha pensato “Chissà che fila. Se solo potessi prenotare la visita con un’app…”.

Detto fatto.

Quella intuizione oggi sta prendendo forma con il nome di DoctorApp, un’app disponibile per Android e presto anche per iOS. 
Alessandro ha brevettato l’idea di un sistema di comunicazione snello ed efficiente tra pazienti, medici di famiglia, farmacie, strutture ospedaliere e medici specialisti.

La salute in tasca, davvero per tutti

DoctorApp vuole essere un aiuto concreto per pazienti che affrontano patologie e trattamenti di ogni tipo, sia in forma temporanea che cronica.

La tecnologia non mira ad eliminare il contatto umano, anzi, DoctorApp vuole agevolare il rapporto medico-paziente eliminando i piccoli intoppi organizzativi e permettendo una gestione più snella delle visite mediche

E chi non ha familiarità con la tecnologia?

Ci si potrà comunque presentare direttamente in sala d’attesa. Qui, un apposito totem provvederà ad emettere un ticket con l’indicazione del proprio turno.

Un vantaggio per i medici

L’app non è un vantaggio soltanto per i pazienti: i medici possono ottimizzare la gestione dell’ambulatorio attraverso un pannello di controllo che permette di tenere sott’occhio tutto ciò che accade in studio.

Proprio per tutti i medici

Infatti DoctorApp si rivolge con massima efficacia a tutte le strutture mediche:

  • Medico di base
  • Medico specialista
  • Studi associati di medici di base e liberi professionisti
  • Poliambulatori
  • Cliniche
    e molto altro

Per chi ha una o più segretarie?

DoctorApp non vuole sostituire la figura fisica della segretaria, anzi vuole agevolarla nel proprio lavoro mettendo a disposizione servizi e strumenti utili come una console di controllo unica per gestire prenotazioni e comunicazioni di uno o più medici.

Back To Top